Carciofo spinoso di Sardegna: gli usi in cucina

Healthy Artichoke - Carciofi Spinosi Salutari dall'Isola di Sardegna

Il Carciofo Spinoso è uno dei prodotti tipici della Sardegna: grazie alle sue caratteristiche uniche, nel 2011 è stato insignito del marchio DOP e successivamente è nato il Consorzio dedicato alla promozione e protezione di questo gustosissimo prodotto ricco di proprietà salutari.

Vuoi scoprire come usare il Carciofo Spinoso in cucina?

Carciofo Spinoso di Sardegna: una storia antica

Il termine botanico per definire il Carciofo è Cynara Scolymus e discenderebbe dal fatto che, in origine, veniva concimato con la cenere. Secondo la mitologia il nome, invece, sarebbe legato alla leggenda di Giove che innamorandosi di una ragazza con i capelli color cenere, senza esserne ricambiato, la trasformò in un Carciofo.

Questo frutto della terra fu coltivato in Sardegna (l’Isola nel cuore del Mediterraneo) già dall’antichità, ancorché le prime testimonianze oggi disponibili risalgono solo al 1700 quando venne pubblicato un manuale sull’Agricoltura in Sardegna, ad opera di Don Andrea Manca. In questo documento si esaltano le proprietà e le tecniche di coltivazione del Carciofo nell’Isola. Al tempo era diffuso in particolare nei territori di Cagliari e Sassari, e da lì venne esportato in grandi quantità soprattutto nei mercati milanesi e torinesi, dove venne classificato fin da subito per le sue caratteristiche uniche come Carciofo Sardo.

Ma non è tutto Carciofo Spinoso ciò che sembra: infatti, per identificarlo come DOP è necessario che il prodotto abbia delle qualità specifiche. Per esempio, deve essere coltivato in Sardegna in talune aree: nel sito ufficiale del Consorzio sono specificati i Comuni dell’Isola nelle cui aree deve essere prodotto. Solo da un’attenta coltivazione nasce il prodotto tipico, da sapore gustoso e ricco di proprietà per la salute!

Al mercato il Carciofo Sardo DOP si riconosce grazie alla seguente etichetta:

POD Logo of the Sardinian Artichoke – Protected Designation of Origin
Etichetta DOP del Carciofo Spinoso Sardo

Stai cercando il Carciofo Spinoso ma non riesci a trovarlo?

Key Essence ha una soluzione per tè! Continua a leggere questo articolo ma consulta anche il nostro precedente contributo: “Dove trovare il Carciofo Spinoso Sardo”.

E ora che abbiamo imparato a riconoscerlo e, soprattutto lo abbiamo in qualche modo trovato, che ne dici di allacciare il grembiule e scoprire come si usa il Carciofo in cucina?

Carciofo Spinoso di Sardegna in cucina: come si usa e prepara

Per usare i Carciofi in cucina occorre innanzitutto pulirli! Ti raccomandiamo di munirti di un paio di guanti, un coltello, del limone e una buona dose di attenzione e impegno per pulire il Carciofo: taglia il gambo e sbuccia la parte più dura esterna. Con molta attenzione rimuovi le foglie esterne più dure fino ad arrivare a quelle più tenere. Taglia con il coltello le punte spinose e dividi in due così il cuore del carciofo, rimuovendo la peluria interna. Immergi i pezzetti così ottenuti e quelli dei gambi in un recipiente con acqua fredda e limone, lasciandoli in ammollo fino al loro uso. L’acqua acidulata (acqua con limone) previene l’ossidazione evitando che si anneriscano a contatto con l’aria.

Ora che il Carciofo è pulito possiamo usarlo in cucina. Si tratta di un ingrediente versatile che può essere usato sia crudo come contorno o per comporre un’insalata a cui aggiungere solo poche gocce di olio EVO o anche di Olio di Vinaccioli.

Può essere anche cotto per insaporire un altro ingrediente principale come la carne (i piatti tradizionali sardi ne fanno ampio uso in combinazione con l’agnello o la vitella) o come nella famosa ricetta della Fregola allo Zafferano con Carciofi, pecorino mezzano e Olio di Lentisco”  dello Chef Sergio Mei riprodotta da Key Essence in questo video.

[]

Ricorda che per conservare la croccantezza del Carciofo Spinoso Sardo ti raccomandiamo di avviarne la cottura separatamente all’ingrediente principale a cui dovrai aggiungerlo negli ultimi minuti della sua cottura.

Vuoi gustare il sapore del Carciofo Spinoso Sardo fuori stagione?

Noi di Key Essence abbiamo la soluzione per te: i Carciofi Spinosi di Sardegna a tavola li puoi sempre aggiungere nelle tue ricette ricche di gusto e salute con il nostro straordinario e unico Olio Extravergine di Oliva aromatizzato al Carciofo che produciamo mediante innovative tecnologie di estrazione a freddo che catturano direttamente nell’Olio EVO lo straordinario sapore e le numerose proprietà salutari di questa essenza chiave!

Nel nostro negozio online trovi la descrizione del nostro Olio al Carciofo Spinoso Sardo.

Spiny Artichoke Oil - Olio al Carciofo Spinoso di Sardegna
Olio al Carciofo Spinoso di Sardegna di Key Essence

Vuoi provare il nostro Sardinian Spiny Artichoke Oil? Contattaci anche attraverso la nostra pagina Facebook e saremo ben lieti di condividere con te l’essenza chiave del Carciofo Spinoso di Sardegna!

 

Condividici su:

Carciofo spinoso di Sardegna: gli usi in cucina ultima modifica: 2018-01-23T12:27:27+00:00 da Key Essence

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *